I monumenti di Palazzolo sull'Oglio



Domeniche di Maggio: monumenti aperti a Palazzolo

Apertura dei monumenti della città di Palazzolo dalle ore 14.30 alle ore 18.30, in occasione de "Le meraviglie della terra del Fiume". Previste visite guidate al castello, alla Torre di San Fedele, al Torrione, all'auditorium San Fedele, al Teatro Sociale ed al parco delle Tre Ville. Le visite guidate avranno una durata di circa 1 ora e mezza.
Sabato 13 Giugno 2015 ci sarà la manifestazione "Luci di Notte" dalle 19 alle 24. Arte, musica ed intrattenimento tra i monumenti e le vie di Palazzolo.
Scarica la locandina con l'elenco completo degli eventi per le domeniche di Maggio e Giugno 2015. Entra nella nostra pagina degli appuntamenti!

Palazzolo San Fedele
Torre di San Fedele o Torre del Popolo

Il simbolo della città di Palazzolo sull'Oglio è la Torre di S. Fedele o Torre del Popolo, che svetta sull'abitato con i suoi 90 metri di altezza. La Torre, in muratura con forma cilindrica, venne innalzata negli anni 1813-1830 su un pre-esistente bastione del castello su disegni e progetti di vari architetti, che furono chiamati, negli anni che precedettero l'inizio dell'epoca, per risolvere la controversia sorta fra i Palazzolesi e i compartecipi della seriola Vetra di Chiari, che volevano impedirne la costruzione.
Sulla sommità della Torre la statua di S. Fedele da Como, patrono della città. La statua è alta circa 6 metri, realizzata in bronzo con la tecnica di galvanoplastica. Originariamente la statua era di legno, ma bruciò nel 1893 e fu rifusa nel 1896. Per la sua altezza e la sua forma fuori dell'usuale, è una delle più interessanti torri della Lombardia ed il monumento più famoso tra i monumenti di Palazzolo.

Palazzolo Rocha Parva Rocchetta
La torre della Rocchetta o Rocha Parva

Sull'altra sponda del fiume troviamo le torri della Rocchetta e la Torre nota come Torrione, che con la porta di Bergamo sono tra i pochi resti della fortificazione del borgo medievale del borgo di Mura.
La Rocchetta è una torre a pianta quadrata costruita a presidio del ponte romano che attraversa il fiume Oglio.

Palazzolo ponte romano
Il ponte romano

Palazzolo Castello o Rocha Magna
Il castello di Palazzolo (Rocha Magna)

Gli imponenti resti dell'antica Rocha Magna, costruita, come le altre difese del castrum Palatioli, nei secoli IX-XII, sono costituiti da tre torri rotonde: la Mirabella, la Ruellina e la Porta di fuori; da una quadrata più alta delle precedenti, vero e proprio mastio: la Torre della Salvezza. Il castello, circondato da un ampio fossato, aveva due porte: una si apriva verso l'esterno detta "del Soccorso" e un'altra verso l'interno del borgo murato: porta del ponte lavatoio della Riva, ambedue coi rispettivi ponti levatoi, rivellini e postierle. All'interno del castello c'erano case per l'abitazione del castellano e della guarnigione; dall' ampio cortile, con al centro il pozzo, si accedeva ai camminamenti di ronda e si scendeva ai passaggi sotterranei, ricavati su due livelli entro le mura stesse ed ancora oggi percorribili.
Vi meditò il tradimento Buoso da Dovara, condannato da Dante nel XXXII canto dell'Inferno. E' sempre possibile visitare il cortile del castello. L'accesso ai sotterranei del castello, al percorso sopra le mura ed alla Torre di San Fedele sono consentiti solo durante le visite guidate.


Sotterranei castello Palazzolo
Sotterranei castello di Palazzolo
Grazie al progetto "Workcamp" sono stati ripuliti i sotterranei del castello di Palazzolo, ora illuminati e comodamente visitabili nelle giornate di apertura dei monumenti palazzolesi.

Pieve o Auditorium San Fedele
Pieve o Auditorium San Fedele

Pieve o Chiesa Vecchia, adibita ad Auditorium, del secolo XV, all'interno sono conservate le strutture di due chiese precedenti: la prima del secolo IX e la seconda del XII. Conserva due bei portali dei secoli XV e XVI. E' decorata da affreschi attribuiti ai Campi da Cremona (secolo XVI); conserva una "Nascita della Vergine", forse opera del Salmeggia (1559 circa-1626) e, nel presbiterio, affreschi di Pietro Marone (1602).
Palazzolo Mura chiesa S.Giovanni Evangelista
Chiesa S. Giovanni Evangelista a Mura e Torrione

La chiesa S. Giovanni Evangelista consacrata nel 1459, ha una cappella dedicata a S. Rocco con affreschi del 1495. Sorge vicino al Torrione di Mura. Nelle cappella del Suffragio è collocata una pala del Celesti e due grandi tele con la morte di S.Giuseppe e della Vergine.

Il Palazzolo Marzoli già Duranti, con facciata cinquecentesca, raccoglieva l'importante collezione d'armi "Luigi Marzoli", ora ospitata nel Museo delle armi in Castello a Brescia.

Abside Palazzolo Santa Maria Assunta
Chiesa parrocchiale dell'Assunta

E' la chiesa principale di Palazzolo. Fu edificata fra il 1751 e il 1782 su disegno dell'architetto venenziano Giorgio Massari; la facciata risale alla prima metà dell'800, opera del bresciano Luigi Donegani. All'esterno, nella lunetta sopra il portale, è una bella scultura di Giovanni Emanueli (1816-94). All'interno conserva un notevole polittico, "Madonna e Santi" di Vincenzo Civerchio (1470 circa 1544), una tela di Giovanni Maria Morlaiter (1699-1781), una "Ultima cena" di Pompeo Girolamo Batoni (1708-87). Molto pregevole è pure una pala di Grazio Cossali (circa 1620). Gli affreschi sono in parte di Pietro Scalvini (1762) e in parte moderni (1938-1952).

Santa Maria Assunta

Nel Palazzo di fronte alla parrocchiale (sede di una banca) recenti restauri hanno messo in luce due bifore duecentesche con capitelli dell'antico "Palacium Comunis Pallazoli".

Potete trovare ulteriori fotografie dei monumenti di Palazzolo in questa pagina: Foto monumenti Palazzolo sull'Oglio